L’osservatore

(foto di luciana riommi)

(foto di luciana riommi)

Plasmatica la notte: nebulosamente.
Spremere stelle dall’avvolgente nero. Che resiste, occlude, confonde con bagliori involontari e densità di gas sovrapposti.
Penetrare dunque: reticenze. Spaziotempo contrario (sempre indietro, almeno dal punto di vista di chi osserva) e viaggiare incertezze svantaggiose a dispetto dell’intelletto chiaro. Non capirai, per quanto tu ti sforzi = solo approssimazioni. E tanto basti per rischiarare un vuoto sempre intero.

Come onda che gonfia vasto mare, sʼappressa alla mia casa e deglutisce quel minimo di me che ancora resta. La battaglia è perduta: trionfo del declino. Io, esponente perduto di un Impero del Nulla trionfante, navigo la mia fine allucinata senza pinne né branchie nella palude di un mare troppo nero.
Deborderò dalla mia nave stanca. Naufragare. E tuttavia (con sorriso sgusciato) sarà un addio pensante.

( da L’osservatore ovvero la mistica mortale di Eros, Fermenti Editrice, Nuovi Fermenti/Narrativa, 2013)


3 responses to “L’osservatore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: