involontariamente

 

(Gabriel Pacheco)

(Gabriel Pacheco)


 
 

Non credo possa essere lineare
definire
i tuoi percorsi statici
visioni
dove la notte posa
ed io dintorno.
O risalire
lungo la tua passione
le stagioni
in attesa di un’amplificazione
capace di svelare
i tuoi stati d’attesa
enormi
come le conseguenze.
Da parte mia
disegno apparizioni
per chiarimento di donne e di confini
dal mio disagio al tuo
forme assopite
dove senza volere siamo vivi
e indugio

 
 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: