vecchi lampi e velieri

nebbia-a-porto-ercole

ed è un disagio
senza una forma ignota che mi segua
questo deserto dove tu non sveli
e mi dici viaggiando
di non pensarci ancora
ma mi sembra crudele
un veliero spiaggiato
una ventosa scivolante vetro
una riga di pioggia senza un viso
una lucciola spenta
che non riesco a volte a illuminare
o un lampo vecchio
che nel ritardo non ricordi il tuono
come se non avessi più rovine
ed almeno una vela da piegare.
Annunci

I Commenti sono disabilitati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: