brevità prima raccolta

a4

 

Ad infinito

Quindi angolare
l’opposto retroverso
per completare spazi di lettura
ad infinito breve

Ancora sera

Come se un velo scende
appena luna
e degradanti colli
nel respiro
spando
questa forma di sera

Alla vita

Dilavante
come acqua scoscesa
a volte stretta
come una corda al collo
e tuttavia
impossibile senza.
Angolo

Spostati verso un angolo di luna
che mi serve uno spazio categorico
per rovistare
e una bandiera bianca per cadere
nel caso non ti trovi.

Da prospettiva aperta

Scrivimi sottovento
dove l’altro
codifica estensioni
l’insolito
l’ignoto
la mancanza.
Desideri saduti

Un sogno da lontano
e quali
desideri scaduti
scrivimi
mentre traccio ritratti sopra il vetro
nel mio verso contrario

Diminuendo

Come di giorni attigui
quando poni le mani a scivolare
l’impersonale privo
del tuo luogo invisibile
ma non so darti altre indicazioni

Ho visto un uomo

Ho visto un uomo in un passaggio stretto
si è girato verso di me
con uno sguardo interrogativo negli occhi
in risposta alla mia interrogazione.
S’è alontanato senza salutare
come un uccello nero in campo azzurro
ma non stava nel cielo.

Cenere

Matematica esposizione d’incoscienza
io soffiavo sul fuoco per contare
quante braci domani
e l’argentato
tocco d’artista
cenere.
Forma

Sconsideratamente ti assaporo
quando il tuo corpo cade
tra spiragli di sera
ed i miei occhi vedono l’assurdo
di te
sparso dovunque.

Frontiera

Questo sistema chiuso m’incatena
ad una forma
cadente
e un vuoto di frontiera

Notte

Tu galleggiavi colma di sapore
io leccavo la notte
insipidamente addormentato.
Tenebra
ogni mancanza d’attimo.

 

Anima 2

Mi scrive d silenzio

qualche volta

la vita.

 

 

 

Annunci

I Commenti sono disabilitati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: