terzo dubitativo

All’improvviso viene una parola
come quando la sera
ti coglie di sorpresa su una strada
e ti imprigiona i piedi
l’angelo che ti segue
la tempesta
che da una vita ti accompagna e cade
dalla foce di Dio
ma non ti sei bagnato a sufficienza
e tua madre
che somiglia alla neve
ti sussurra imbronciata
“te l’avevo detto…”
e ti passi una mano sulla faccia
cerchi stelle
e una luce ti brilla tra le dita
come fosse una porta
ma non so se mi voglio incamminare.

moon-j-h

(immagine di jamie heiden)

Annunci

2 responses to “terzo dubitativo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: