nella faccia del cinque (gioco di dadi)

A Paul Celan

Tu

come molti altri

noi sospesi

e devianti

inutili memorie

fondi d’amori spersi

connessioni

all’acqua

alla passione

al turbamento

che rimane da solo e non si volta

noi senza luna figli

e come tali pallidi

mortali

illusi di parole

lingua al fondo

spesso dormienti

noi

quando risale

il sole e notte spegne

i riflessi degli occhi nelle stelle

non so dove sei andato e non esisti

per convinzione d’inutilità

tu

dovrei dire noi

saremo morti.

Io farò come te.

 

Hopper


2 responses to “nella faccia del cinque (gioco di dadi)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: