Una voce di sera

(Rothko)

Ho sempre sospettato di te
madre di nulla
della tua fissità, del tuo tacere
le grida
che suppongo tu ignori
ed altre intuizioni
quando la notte sale
alle soglie del mondo.
Ho sospettato del tuo bisbigliare
in un dolore complice
e del mio dare ascolto
a ogni esitazione che mi rende
altro da dove il tempo 
erode le colline e conta il mondo
quando gli uomini si fermano nell’ombra
e scivolano a terra per sognare
una voce di sera
e i nomi che non possono tornare.

5 responses to “Una voce di sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: