Archivi tag: espressione

quando ti dico grazie

DSCN4904 (2) white chair

A volte cade come una goccia

a volte un raggio.

Un imbarazzo, forse

più spesso un moto grande chiuso dentro:

quando ti dico grazie.


la sedia

images

e mi siedo
all’interno di perché
che non hanno risposta.
E cado.


per un volo di terra (A Ingeborg Bachmann)

gabriel-pacheco-7

tu mi rivolgi sempre stratosfere
per un volo di terra
ed io che non ho lingua tra le mani
seguo
questa tua stravagante sconvenienza
di un mondo senza mondo
e riferire
luci di un sogno pallido:
sparire.


parole

 

 

(Michelangelo)

(Michelangelo)

 

 

Di cosa posso dirti
più che d’azzurro
sfondo cremisi d’alba
ed il tremore
delle cose che cadono
in gocce di passioni
nel mio luogo aggregato
ed abiti di vento
dove tu sgusci e avvolgi
questo oceano in fiamme
piegato
come di fronte a sera
lungo la forma scura dei ricordi
e la necessità
di riavvolgere quello che fa male
dentro i tuoi occhi schivi
che si fondono al buio
del mio sorriso apatico
più che altro per caso
dove non cambia la storia ed i frammenti
ma l’uguale è diverso
quando sussurri
dalla mia stella spenta
microscopiche onde di parole.

 

 

 


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: