Archivi tag: imprecisione

a riferire tutta questa sera

 

 

Dedicherò quest’astrazione grande
a definire senza definire
e formare una cosa, non so quale,
la cui informalità non mi ricordi
il corpo, un tuo messaggio,
un fantasma, una vela, un vento piatto
un impreciso dunque senza dire
poco meno di quello che avrò detto
alla mia sedia, al cavalletto, al tempo
forse uno straccio per la mano
dove qualcosa ruota come il mondo
di cui seguo la forma che raggira
la testa, il mio volere, il mio disagio
senza formare altro che un tornare
a riferire tutta questa sera.


gli ultimi ricordi che ho di lei

C.V.clausen

Senza troppa chiarezza: ma scintille.
Di quelle che si sperdono nell’aria, quando la fiamma è vento.
Tuttavia nessun dubbio 
neppure dietro l’angolo di questo mondo piccolo riempito
d’inconsistenza pura
da cui gli uccelli sfuggono emettendo
richiami di tempesta
e canzoni adatte ad imbrunire.
Smagliante,
ma con un tono di un abisso smesso
che poi ti accorgi che non ti sta bene.
Serie d’incurvature, neve bianca, argento svaporante
artisticamente adatta a una commedia
che nessuno ha mai visto
come le viole se non c’è la sera.
Oppure un’alba dai capelli al seno: totalmente svasata.
Evanescenza.
Di quelle verso il nulla, bianche azzurrate d’allucinazione
con tono di reale che sconvolge.
E non sai dove sia.
A volte la ricordo come un viaggio, un infinito bianco
dove si dice si perda conoscenza.
E il rumore silente della luna.
Sorgente. Ad arco. Margine a diluire.


Appena

ragazza_con_cappello_rosso_modif

Non aprire la persiana
ma non chiuderla
che non si perda questa imprecisione
ma neppure si sveli
e forse appena
il riflesso
come un contorno ambiguo
e tuttavia negli occhi
forse
come aprissi la vita
e la chiudessi
nell’attimo che appare
mentre ti mostri e celi
la mia supposizione
d’una infelicità dentro un sorriso.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: