Archivi tag: luce

Appena

ragazza_con_cappello_rosso_modif

Non aprire la persiana
ma non chiuderla
che non si perda questa imprecisione
ma neppure si sveli
e forse appena
il riflesso
come un contorno ambiguo
e tuttavia negli occhi
forse
come aprissi la vita
e la chiudessi
nell’attimo che appare
mentre ti mostri e celi
la mia supposizione
d’una infelicità dentro un sorriso.

Annunci

Alle volte gabbiani

images 1

A prima vista sembravano puntini
come quando le luci
non sanno esattamente illuminare.
D’altronde
con le stelle non è diverso.
In seguito avanzando
si poteva pensare a un po’ di neve
ma la stagione esclude
e senza vento
tutto cade a strapiombo.
Forse barlumi dentro le pupille
o riverberi
che il mare ci concede
ma il mondo dovrebbe essere a rovescio.
E mi spruzzava l’acqua come aria:
forse ali
se la stanza volasse.
Ah, cuore mio,
tutto si sperde intorno
e i lucernai stanno nelle soffitte
quando cade la notte.


Baltico 2

nebbia a Porto Ercole

Dicono che nel Baltico

non ci siano orme

delle voci che transitano

o tracce

dei rumori sottili

dalla Finlandia in Russia

quando le stelle annegano.

Dicono si propaghi questa insonnia

e la mia inavvertita sparizione

o la scia di memoria

dell’ultima caduta

che non ho modo alcuno di ascoltare

se non cadendo

con la mia voce in mare

o altrove

come fanno le navi senza porto

e queste ondulazioni della luce

che non posso afferrare.


attimi

images

siamo stati tra quelli
che ruotano la luna tra le stelle
fiammelle
quando l’inverno ci sottrae il sole
e pallide occasioni nell’estate
quando ci brucia la malinconia
fiori
legati appena al ciglio della terra
siamo stati una serra
e scivolanti attimi d’amore


il vento, il suolo

donna

(jamie heiden)

 

luce da est sorvola
lieve
come un silenzio autistico
ed io che mi sollevo guardo il vuoto
ed insignificante
scendo nell’ombra valle
ed il declino
il vento
il suolo.


il posto delle piaghe lucenti

klee-heldenmutter-o1

sollevami le ali sulla schiena
e guardami il dolore
che si ricordi di formare figli
che mi portino pace
che Cristo s’è fermato in questa casa
e non posso dormire


decima proposizione d’infinito

l07-paul-klee-masken

 

luce che vaga verso un fondo rosso
la mia finestra azzurra e traversante
a raggi argento senza dimensione
se non candele a strisce d’alto fusto
fasci
trapassano
spazianti
da destra e da sinistra
l’alto e il basso
e indietro avanti ancora riversare
come fosse di mare
questo pensiero che fa compagnia
la sera
un gesto a indefinire.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: