Archivi tag: morte

le mani libere

strada

Io mi trovavo nel tuo labirinto

lontanissimo credo

dalla risoluzione di un problema

che avevamo inventato per errore

uno di quei fasulli accorgimenti

che ti sembra di avere

le mani libere

mentre mi lego al tuo legame stretto

e il mio che non ho sciolto

quando qualcuno mi ha serrato al mondo

dove si dice vivano

i legami

che soltanto la morte.


notte all’occaso

Defaced Rothko at Tate Modern

E per quanto io giri nel profondo
verso contrario al solco della sera
questa diminuzione mi raggiunge
notte all’occaso
e diluite forme
portano indietro tutte le mie ore
e mi rivedo dove siamo stati
volti sfuggenti
e nati
in un malore
quando ci partoriva questa terra
l’ultimo giorno prima
e adesso
e dopo
immenso il mio torpore.


la notte poco fa

13900354_1129321897147677_7038049967667881575_n

(immagine di jamie heiden)

 

La notte poco fa

tu mi riposi intorno

e l’alternanza.


nebulose

images c

Tu sei capace

di suscitare desideri intensi

e mi trasformi l’anima in furore

ma la sera mi muore.


sempre prima dell’alba

12308752_976178075795394_3140108635546998556_n

(jamie heiden)

Ormai non dormo quasi più:
mi sveglio continuamente
sempre prima dell’alba.
La fatica di trattenere i sogni
è diventata inutile:
sfumano
come il sonno interiore
e non dipingo l’anima.
Sospetto sia una svolta
tesa verso il reale;
altre, la morte.
E tuttavia ti vedo accanto al buio
anzi ti percepisco:
sento il respiro
l’odore dei capelli
la sfumatura d’ombra
e nella brevità dei movimenti,
senza intenzione,
l’ansia del dormiveglia.
Penso che ti farò il caffé.
Questo mi tiene vivo.


milonga de amor

come faccio a toccare la tua ombra ed i capelli

senza impazzire

e come faccio a uscire  vivo dai tuoi sogni

– se mi fosse concesso –

 

per poi morire ancora


qualche volta la vita (tratto da: “oltre il varco di notte”)

se andare

fosse

una categoria formale

di quelle che si dicono per dire

o magari

persino sorvolare

teso di vento

e scivolante

volti

denigrare

questa banalità avvolgente

dove

solo per apparire

e cose come sfratti

se

non venisse la morte

io non potrei rivolgermi al mio lato

e salutare

qualche volta la vita

http://www.larecherche.it/librolibero_ebook.asp?Id=198


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: